Video & News

24/06/2021

Cresce il mercato residenziale nel primo trimestre 2021

Si respira un clima di ottimismo nel mercato immobiliare residenziale. I dati positivi che abbiamo avuto nel secondo semestre 2020 e, in particolare, nel periodo che va da giugno a settembre 2020, sono stati i primi segnali di una ripresa del mercato residenziale, confermata da questo primo trimestre 2021.

Cresce la fiducia nel mattone, dopo il periodo di calo, nel 2020, determinato dall’impatto del lockdown, perché probabilmente si percepisce come prossimo, questo è quello che tutti ci auguriamo, un ritorno alla normalità, grazie al vaccino.

Secondo i dati Agenzia delle Entrate, elaborati dall’Ufficio Studi del Gruppo, nel primo trimestre 2021 il mercato residenziale ha chiuso con +38,6%, con 162.258 transazioni. Bene anche il settore terziario-commerciale (uffici, negozi, ecc.) che segna un +51,3% e quello produttivo (capannoni, industrie, ecc.) che riporta +43,6%. A livello complessivo, si sono registrate 336.007 transazioni, +45% rispetto allo stesso periodo del 2020.

«Aumentano le compravendite per il mercato residenziale nel primo trimestre 2021. - ha dichiarato Gianluca Marchegiani, Consigliere Delegato Italia Professionecasa - La crescita è evidente, con volumi al di sopra di quelli precedenti alla diffusione del Covid. Per la fine dell’anno ci aspettiamo dati positivi, in linea con il miglioramento dell’emergenza sanitaria».

Nel primo trimestre del 2021 tutte le grandi aree hanno registrato una variazione positiva: in testa è il Nord con +39,8%, seguito dal Sud con +38,3% e il Centro con +36,1%. A scala nazionale sono in aumento sia i capoluoghi (+29,8%) che i non capoluoghi (+43,3%). È evidente che a crescere siano stati soprattutto i non capoluoghi, ma anche i capoluoghi e le grandi città hanno mostrato performance davvero positive.

Secondo la consueta analisi che viene realizzata sulle otto maggiori città italiane per popolazione, la performance dei primi tre mesi del 2021 è stata pari al +24,4% rispetto allo stesso periodo del 2020 per tutti gli otto capoluoghi, registrando complessivamente 25.989 transazioni nel settore residenziale.

Sono le città di Genova e Roma a chiudere anche questo trimestre, come il precedente, con una variazione positiva, rispettivamente con +36,7% e +28,6%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Palermo (+19,2%), Napoli (+30,4) e Torino (+31,6%) vedono crescere significativamente le loro compravendite nel primo trimestre 2021, dopo essere stati stabili per tutto il quarto trimestre 2020.

Migliora la situazione per Milano (+14,4%), Bologna (+14,9%) e Firenze (+17,3%), che a fine 2020 avevano ancora variazioni negative.

La restante provincia dei principali capoluoghi ha mostrato dati ancora più positivi, chiudendo il primo trimestre con 27.922 transazioni, +37,9%, rispetto al primo trimestre 2020.